rugby sevens; rio 2016; tipi di rugby; Desportibus

Esistono molti tipi di rugby nel mondo, con regole e caratteristiche diverse. Dal rugby a 15 a quello a 7, una guida all’offerta di rugby a Napoli.

Riprendiamo la nostra carrellata, cominciata ieri, sui vari tipi di rugby esistenti. Abbiamo parlato dei tipi più famosi e antichi, il rugby a 15 e a 13. Quindi, abbiamo trattato il rugby a 9 e a 10. Oggi passiamo a forme di rugby più creative e all’unica tipologia di questo sport oggi ammessa tra le discipline olimpiche, il rugby a 7.

touch rugby; tipi di rugby; Desportibus

Touch Rugby

Il Touch Rugby è recentissimo e nasce come forma di allenamento per i rugbisti a 15 o a 13. Per questo motivo viene praticato in campi più piccoli, di 50×70 metri, sia outdoor che indoor. La caratteristica più saliente di questo tipo di rugby è quella di sostituire il placcaggio col semplice tocco. Di conseguenza, se il portatore di palla viene toccato dall’avversario, dovrà fermarsi e passarla al compagno smarcato. Se dopo il tocco, si crea una situazione di ruck (la mischia spontanea), il giocatore dovrà passare la palla al mediano. In questo caso, si ricomincia il gioco con una mischia da metà campo. Del Touch Rugby esistono due versioni, il Touch Rugby IRB, promosso dalle federazioni di rugby a 15 e il Touch Rugby League, promosso da quelle che fanno il rugby a 13.

tag rugby; tipi di rugby; Desportibus

Tag Rugby e Beach Rugby

Il Tag Rugby, invece, riduce o elimina del tutto il contatto fisico tra i giocatori. Ogni giocatore porta alla vita una sorta di cintura con due fazzoletti legati a essa col velcro. Questo fa in modo che per fermare il portatore di palla, basti strappargli di dosso uno di questi fazzoletti. Per questo motivo, il tag rugby è noto anche come Flag Rugby. Particolarmente popolare in Irlanda, nel resto del mondo è utilizzato soprattutto per l’educazione motoria dei bambini. Difatti, è l’unico tipo di rugby che si possa giocare prima degli 8 anni d’età. In Australia, esiste una versione del Tag Rugby, nota come Oz Rugby che riprende in parte anche le regole del Rugby League.

beach rugby; Bibione; tipi di rugby; Desportibus

Il Beach Rugby è uno sport diffuso prevalentemente in Italia. Si gioca in campi di sabbia piuttosto piccoli (31×26 m) con squadre da 5 giocatori ciascuna, 7 riserve e cambi illimitati. A inizio partita, dopo una meta avversaria, o dopo un fallo laterale, è previsto un calcio libero. La meta vale un punto e non esistono mischie ordinate.

Il rugby a 7

Il rugby a 7 nasce in Scozia negli anni ’20 ma si diffonde presto in tutto il mondo. Gli Inglesi ci scherzano sopra da decenni dicendo che è uno sport nato per risparmiare perché con una squadra di rugby a 15 si possono fare due squadre da 7 più un arbitro. Le regole di gioco sono molto simili a quelle del Rugby a 15, con piccole differenze. Le partite regolamentari durano 20 minuti. Non possono terminare in pareggio: in tal caso, dopo la fine del tempo regolamentare, si gioca fino a quando una delle due squadre non segna un altro punto.

rugby sevens; rio 2016; kurt baker; Desportibus

Dopo una meta, la realizzazione si fa calciando in drop, ma il calcio non è piazzato. Dopo la meta, è la squadra ad averla realizzata che ricomincia il gioco con una mischia a metà campo. Le mischie ordinate e laterali si disputano con 3 giocatori per squadra. L’ammonizione di un giocatore comporta la sua sospensione dal campo per due minuti. Dato che si gioca sugli stessi campi del rugby a 15, gli spazi sono molto più aperti e i giocatori più agili, veloci e reattivi sono avvantaggiati su quelli grossi e muscolosi.

Tra i vari tipi di rugby, quello a 7 è l’unico ad essere disputato alle Olimpiadi, a partire proprio dagli ultimi giochi di Rio de Janeiro del 2016.

Il rugby a Napoli

A Napoli, il rugby a 15 è piuttosto popolare e vanta ottime scuole, buone squadre e strutture dedicate. La più famosa è senza dubbio la Partenope Rugby. La squadra professionista della Partenope gioca oggi in Serie C1, ma in passato ha vinto ben due scudetti nel massimo campionato italiano. Meglio ancora ha fatto il settore giovanile, uno dei migliori in Italia, con ben 9 titoli nazionali. L’altra grande realtà del rugby a Napoli è la Amatori Napoli Rugby, con oltre 450 tesserati in città. La Amatori è stata anche in prima fila l’anno scorso nella realizzazione di Edison Villaggio del Rugby, una vera e propria cittadella dedicata al rugby di oltre 15mila metri quadri.

Altre realtà importanti in città e provincia sono la US Rugby Afragola, la Amatori Rugby di Torre del Greco, la Rugby Vesuvio di Casalnuovo di Napoli. Una nuova società di rugby da cui ci si aspetta molto in futuro è la ASD Grande Napoli Rugby di Marano di Napoli, dedicata alla memoria di Elio Fusco, ex-storico giocatore della Partenope e della Nazionale di Rugby. Questa scuola è una delle poche che pratichi anche rugby a 7 e tag rugby in corsi per ragazzi dai 5 ai 18 anni d’età. Sostanzialmente, però, i vari tipi di rugby diversi dal rugby a 15 sono praticati più come forme di allenamento e preparazione atletica.

È una tendenza diffusa un po’ in tutta Italia: il rugby a 15 prevale su tutti gli altri. Federazioni italiane per il rugby a 13, il beach rugby, il touch rugby e il rugby a 7 hanno tutte meno di 20 anni di vita. Il CUS di Napoli, importante struttura polisportiva della città, di cui abbiamo già parlato in passato, ha corsi dedicati e una squadra di rugby a 7.

Rugby Tots a Napoli

Sulle regole del Tag Rugby, si basa il progetto Rugby Tots, pensato per sviluppare la motricità e le capacità relazionali dei bambini più piccoli. Nato in Inghilterra nel 2006, si è sviluppato velocemente in tutto il mondo, per via del format innovativo, divertente, economico e sicuro per i bambini. Oggi, il progetto Rugby Tots è attivo anche a Napoli e in Campania.

A proposito di Rugby Tots, scopri l’Officina Piccoli Sportivi che porta avanti i suoi corsi di rugby e motricità infantile a Napoli e in Campania. L’Officina Piccoli Sportivi Napoli è un partner Desportibus!

Termina qui la nostra carrellata sugli 8 tipi di rugby principali, conosciuti e praticati a Napoli. L’hai trovata interessante? Ricorda sempre che solo Desportibus ti dà tutto lo sport che vuoi.

Commenta